Gneo Nevio

271 - 204

letteratura latina · periodo preciceroniano

Ego semper pluris feci / potioremque habui libertatem / multo quam pecuniam
ovvero 'Io ho sempre stimato maggiore / molto più grande la libertà che il denaro. '


Il frammento, forse proveniente da una commedia, testimonia l'amore assoluto di Nevio per la libertà di pensiero e parola: un poeta anticonformista che -suo malgrado- pagherà le proprie azioni contro i Metelli.


Altre citazioni dalla stessa mano

-

TEPRE.IT | Il ripostiglio di appunti e il laboratorio creativo-digitale di uno studente di Lettere
Cookies and Privacy Policy | Contatti

This work is licensed under CC BY 4.0