LIBERTÉ

BLOG - by Sandy

Sono su 'La Stampa'

Dopo la gita alla biblioteca Astense per discutere sulle sensazioni suscitate dalla lettura dei libri in gara nell'Asti d'Appello, vengo a sorpresa menzionato su La Stampa...
Immagine allegata all'articolo

Ebbene sì: quest'anno a causa della mia prof. di italiano mi sono lanciato nella lettura dei libri in gara nell'Asti d'Appello, un'occasione per gli autori finalisti (ma non vincitori) di altri premi letterari molti conosciuti come lo Strega, il Pirandello, etc. Questi sono i libri finalisti: Il Rubore del mondo di Benedetta Cibrario, La vita dispari di Paolo Colagrande, La straniera di Claudia Durastanti, Maria di Nadia Fusini (Non partecipa alla finale poichè l'autrice non sarà presente alla cerimonia conclusiva del concorso), Il risolutore di Pier Paolo Giannubilo, Preludio a un bacio di Tony Laudadio, Addio Fantasmi di Nadia Terranova e Fiori sopra l'Inferno di Ilaria Tuti.
Due sono i giornalisti che descrivono le nostre res gestae durante la gitarella alla Biblioteca Astense dello scorso martedì: Carlo Francesco Conti, colui che annunciava il libro da commentare e poneva domande ai commentatori, e Elisa Schiffo, rimasta un po' in disparte ad appuntarsi le nostre idee, sensazioni e rimuginarci sopra. Si descrive un'aria di assoluta pace e gioia: cioè questo è quello che ho provato io camminando per le lunghe stanza luminose della biblioteca ho provato un sentimento di pace interiore, una gioia senza limiti. Tant'è che mi son dato alla phollia anche durante la vera e propria discussione... ecco ciò che vien descritto sul noto giornale: ''Non convince Il Risolutore di Pier Paolo Giannubilo. [...]. Edoardo Bersano: <Ho iniziato a leggerlo, poi papà l'ha trovato interessante e me l'ha rubato. L'ho trovato comunque molto lontano da me>[...]. Fiori sopra l'Inferno di Ilaria Tuti è piaciuto moltissimo a Edoardo Bersano: <Mi ha fatto riflettere sulla mia formazione, e su come un individuo che non abbia ricevuto un'educazione possa costruire la sua esistenza. Forse è un paragone un po' azzardato, ma mi ha fatto pensare a Il Nome della Rosa di Eco>''. Niente di più vero, anzi... Son stato molto felice di essere stato chiamato in causa e senza dubbio non mi opporrò al commento della giornata di domenica. Chi vincerà? Bho... Io ho le mie speranze ma... Ai posteri ardua sentenza come si suol dire.

Agliano Terme, il 21 Novembre 2019,
Edoardo Bersano

ATTENZIONE: Si è citata parte di un articolo diffuso su La Stampa del giorno Giovedì 21 Novembre 2019 a pagina 27. Non si vuole in alcun modo ledere i diritti di autore dei giornalisti sopracitati. (Per maggiori info consultare il sito web della Stampa lastampa.it e il sito web della fondazione Asti d'Appello premioastidappello.org)